loader
Industria 4.0 e Impresa 4.0 sono solo etichette oppure il Sistema Italia si sta davvero muovendo verso la quarta rivoluzione industriale? Non parlo di iperammortamenti e superammortamenti: per quanto questi siano (stati) strumenti molto utili, essi non possono essere il “limite di una funzione che ha una x che tende verso il Mondo 4.0”. Utilizzo questa metafora matematica – prego i miei amici matematici di essere clementi – perché ben si presta a definire quel concetto di “x”.
 
Perché Mondo 4.0 e non Impresa o Industria 4.0? E’ evidente che la quarta rivoluzione industriale, attualmente in corso, avrà forti ripercussioni sulla società e non solo sul mondo del lavoro, almeno per come noi lo intendiamo adesso. Se è vero che i bambini delle scuole elementari di oggi svolgeranno fra una ventina di anni dei lavori che in gran parte non esistono ancora, appare evidente che la formazione del fattore umano è già ora, e sarà sempre di più, la variabile-chiave di tutto il sistema. Il fattore umano è la “x”, la “funzione” è il processo di formazione che porta l’essere umano a fronteggiare le sfide che impone lo sviluppo tecnologico, che rischia di prescindere dal suo “creatore” visti gli sviluppi dell’Intelligenza Artificiale.
 
Il contributo di Math2B all’evoluzione di questa “funzione” è rappresentato dal Campionato Universitario Makers il cui fine ultimo è quello di aiutare le Università e le aziende a formare una nuova STEM generation con competenze avanzate nell’Internet of Things e che riesca a colmare il divario che ci separa dalle economie del nord Europa.
 
Il Campionato è un torneo che, articolato in una serie di tappe ed una finale nazionale, valorizza la creatività, la progettualità, la capacità di apprendere in fretta e di lavorare in gruppo ed esalta sia le hard sia le soft skills. In poco meno di 8 ore, con circa 1.000 sensori a disposizione, i partecipanti gareggiano sui temi dell’IoT allenandosi a fronteggiare situazioni di stress ed imprevisti, a suddividere i compiti con i colleghi, a gestire strumenti e il tempo a disposizione.
 
La sfida è lanciata. Quali saranno le aziende e le università più vicine al mondo dei giovani makers?


Vincenzo Russo

CEO MATH2B